Alla Comunità dei piccoli fratelli e delle piccole sorelle dell’Agnello si uniscono dei laici celibi, delle famiglie, dei giovani, dei bambini, dei preti diocesani, che formano “la Famiglia dell’Agnello”.

Ognuno secondo il proprio stato di vita e là dove si trova s’impegna a vivere il mistero dell’Agnello, nella pratica di quello che è diventato il motto della Comunità: “Ferito, non smetterò mai di amare”.

Torna su